14 unici modi per utilizzare gli albumi avanzati

Quando realizziamo qualche ricetta, spesso ci capita di usare soltanto i tuorli delle uova, come ad esempio per preparare la pasta frolla o la crema pasticciera. Vediamo allora in questo articolo 10 unici modi per utilizzare gli albumi avanzati, evitando sprechi di cibo inutili e non sostenibili.

Sono molte le ricette in cui servono soltanto gli albumi dell’uovo, quindi se abbiamo già usato i tuorli in altri piatti, possiamo utilizzare gli albumi in ricette come:

Inoltre, si possono impiegare in alti modi al di fuori della cucina:

  • utilizzando due albumi al posto di un uovo intero
  • spennellando la superficie di prodotti da forno
  • contro scottature e punture
  • contro la caduta dei capelli
  • come colla

Come utilizzare gli albumi avanzati

Gli albumi possono essere conservati in frigo per 3-4 giorni se si pensa di utilizzarli nel breve periodo.

Se si vuole invece conservarli per un tempo più lungo, allora bisognerà congelarli: in freezer gli albumi possono mantenere le loro caratteristiche originarie anche per mesi, così si avrà tutto il tempo per usarli in cucina.

Il consiglio è di conservarli separatamente: una volta scongelati bisognerà utilizzarli tutti in un colpo solo, quindi se non sapete in che ricetta vi saranno utili, meglio dividerli già prima di congelarli.

Ora procediamo con la lista delle ricette realizzabili con soli albumi.

Ricette DIY

Molti ingredienti di cucina possono essere utili per preparare ricette DIY per la vostra skin care routine al naturale.

In questo caso, gli albumi sono davvero un elemento idratante per la pelle del viso sia d’estate che d’inverno per proteggersi dal riscaldamento elettrico o dal condizionatore.

Un modo facilissimo per creare una maschera per viso fatta di albumi è: sbattere leggermente gli albumi finché non formeranno una spuma e poi applicarla sul viso per circa 10 minuti!

Pavlova

La Pavlova è un dolce estivo australiano che prende il nome dalla ballerina russa Anna Matveyevna Pavlova in ricordo della sua leggiadria.

E’ composta da una meringa come base ricoperta di panna montata e frutta fresca di stagione come kiwi, fragole e frutti di bosco.

La difficoltà nel realizzare questo goloso dessert sta nel preparare una meringa croccante all’esterno e morbida all’interno.

Anelli di cipolla fritti

Un modo perfetto per rendere i vostri anelli di cipolla più salutari e nutrienti è inserire nella ricetta i bianchi d’uovo, nonché gli albumi.

Questi ultimi infatti sono davvero ricchi di proteine: in media, 100g di albume hanno 52 calorie di cui il 91,8% di proteine, il 5,2% di carboidrati e solo il 3% di grassi!

Abbinati ad un’impanatura di panko questi anelli di cipolla saranno più salutari e certamente più nutrienti di altri.

Macarons

I macarons si sa che sono amati da tutti, grandi e piccoli, e sono un dolcetto davvero elegante e chic.

Non sono facili da preparare e serve tanta tanta pazienza, però potrebbero essere un’esperienza da provare in cucina!

Per fare circa 30 macarons servono 3 albumi e altri pochi ingredienti facilmente reperibili nei supermercati. Serve tempo per preparare dei macarons perfetti: prima di infornarli, infatti bisognerà attendere un’oretta affinché formino una specie di pellicina sulla superficie.

I macarons dovranno mantenere il loro colore originario anche dopo la cottura.

Marshmallow

In Francia è comune utilizzare gli albumi per preparare i marshmallow che risulteranno più morbidi e più facilmente modellabili in forme differenti.

Si dovranno utilizzare 4 albumi per realizzare dai 25 ai 50 marshmallows.

Assolutamente fondamentale per ricette come questa, e anche per le meringhe, è il termometro da cucina per controllare la temperatura degli albumi.

Angel Cake

La Angel Cake è un famoso dolce americano conosciuto per la sua tipica consistenza simile a quella di una spugna. Per realizzarla servono ben 12 albumi: magari la si può preparare quando in freezer si è già conservata una bella quantità di questi ultimi.

La si può servire tale quale con dello zucchero a velo, oppure usarla come base da farcire o decorare come spesso fanno gli americani. La si può arricchire con panna e frutti di bosco… insomma, è davvero molto versatile e leggera, ma al contempo nutriente.

Solitamente si prepara all’interno di uno stampo da ciambelle.

Meringhe

Ci sono tre principali varianti della ricetta per le meringhe: esistono infatti le meringhe francesi, quelle italiane e quelle svizzere.

La meringa italiana non è molto facile da preparare dal momento che serve particolare attenzione per la temperatura dello sciroppo di zucchero, da tenere sotto controllo con un apposito termometro da cucina.

Le meringhe francesi sono un po’ più semplici, tuttavia servono alcuni accorgimenti per realizzarle nel miglior modo.

L’importante è non lasciare residui di tuorlo all’interno degli albumi raccolti e di usare gli albumi a temperatura ambiente, montandoli con fruste ben pulite e asciutte.

Pasta frolla con albumi

La pasta frolla con albumi è, come tutte le altre ricette con gli albumi, molto leggera ed è perfetta per base come crostate, cestini ripieni di frutta e crema e biscotti.

Non avendo i tuorli, la pasta frolla con albumi è sicuramente più neutra, quindi è meglio aromatizzarla con buccia di arancia o limone, oppure vaniglia.

Per preparare la pasta frolla agli albumi per una teglia da 22cm, servono circa 70g di albumi.

Frittata con albumi

La frittata di albumi è ideale in una dieta, ma non solo. Gli albumi, come già detto precedentemente, sono ricchi di proteine e per questo molto nutrienti, ma sono anche poveri di grassi.

Una ricetta veloce e buona è la frittata di albumi con pomodorini, oppure la frittata di albumi con cipolle o asparagi. Insomma, ci si può sbizzarrire con gli abbinamenti.

Per una frittata servono circa 250g di albumi. Si prepara come una qualsiasi frittata normalissima, ma le si aggiungono altri ingredienti per renderla appetitosa nonostante la mancanza dei tuorli, ossia dell’elemento più goloso.

Come utilizzare gli albumi avanzati al di fuori delle ricette

Sopra alle preparazioni da forno

Gli albumi sbattuti si possono usare per spennellare biscotti o altre preparazioni da forno prima di infornarle, per dare una colorazione più dorata senza bruciarle.

Contro scottature e punture

Gli albumi sono anche un rimedio contro le scottature: se non si ha un doposole, si possono sbattere gli albumi e spalmarli sulla zona della pelle interessata e arrossata dal sole.

Anche in caso di pruriti e fastidi da contatto con piante urticanti e punture di insetti, gli albumi d’uovo sbattuti a neve sono un efficace rimedio.

Contro la caduta dei capelli

Mescolare un cucchiaino di olio evo con un bianco d’uovo e massaggiare il cuoio capelluto prima di lavarsi i capelli è un rimedio contro la caduta dei capelli dal momento che favorisce la circolazione sanguigna, apporta nutrimento al cuoio capelluto e stimola i follicoli piliferi.

Se i capelli sono secchi si può inoltre aggiungere del miele oppure della maionese, mentre se i capelli sono grassi si può aggiungere del limone oppure utilizzare soltanto l’albume.

Come colla

Tempo addietro, l’albume veniva impiegato per preparare la colla per fissare decorazioni e dorature a foglia d’oro.

E’ molto appiccicosa quando è secca e anche impermeabile, però non è resistente come le colle moderne. A mio parere è ideale per far giocare i bambini con le loro preparazioni artistiche, sapendo che è totalmente ecologica e non tossica.

E’ spesso utilizzata nelle decorazioni floreali per riparare fiori e foglie disidratati.

About the author

DaSilvia

View all posts