La magia dell’autunno: perché camminare all’aria aperta in autunno

Abbiamo già visto che camminare all’aria aperta comporta benefici per il nostro corpo e per la nostra mente soprattutto per la nostra mente. Dopo un lungo periodo passato tra le quattro mura domestiche, ciò che serve è immergersi in momenti a contatto con la natura anche durante l’autunno.

E cosa c’è di meglio di una lunga camminata per combattere lo stress e la fatica quotidiana? Molti sono convinti che, conclusa la stagione estiva, si debbano concludere anche le passeggiate all’aria aperta. Bene, non è così.

L’autunno è la stagione migliore per camminare all’aria aperta e godersi ancora per un po’ la temperatura mite, prima dell’arrivo del freddo invernale. Dopo una lunga e caldissima estate, l’autunno è quel periodo magico dell’anno che molti vedono come una rinascita. La natura diventa un’esplosione di colori e il basso sole autunnale rende ancora più speciali i nostri paesaggi.

Viale in legno immerso tra gli alberi dai colori dell'autunno

Vediamo, adesso, quali sono i benefici di una lunga e sana camminata all’aria aperta in autunno:

  1. Temperatura ideale;
  2. Panorami e colori sorprendenti;
  3. Fall foliage;
  4. Sentieri meno affollati;
  5. Periodo di raccolta;
  6. Migliora l’umore (Seasonal Affective Disorder)
  7. Aiuta a concentrarsi

Autunno: temperatura ideale

Chi ha sempre rimandato le passeggiate all’aperto in estate per il troppo caldo, ora non ha più scuse!

Con l’arrivo dell’autunno, possiamo dire addio alle giornate afose. La temperatura è più fresca, la mattina l’aria è piacevolmente fredda, per poi riscaldarsi nelle ore seguenti.

Il consiglio è quello di vestirsi a strati: è necessario indossare strati che eliminino l’umidità, isolino il corpo dal freddo e che riparino dal vento e dalla pioggia.

Panorami e colori sorprendenti

Tra ottobre e novembre la natura inizia a tingersi di tonalità più calde, tra sfumature di giallo, arancio e rosso, dando vita a scenari mozzafiato. Ma i colori autunnali possono fare molto di più. Essi, infatti, sono capaci di generare effetti benefici per la mente e il corpo.

  • Il giallo, a livello psicologico, è un concentrato di allegria. È in grado di trasmettere energia, vivacità ed entusiasmo e incarna perfettamente l’idea di benessere. Questo colore stimola l’attenzione e l’apprendimento, accrescendo la concentrazione.
  • Il rosso è il colore del movimento, della forza e della carica vitale. Il suo effetto energizzante contrasta l’apatia di questa stagione che pian piano procede verso il grigiore dell’inverno.
  • L’arancio, invece, frutto dell’unione tra rosso e giallo, è la sintesi perfetta dei due colori. Esso riesce a trasmettere energia e serenità allo stesso tempo. L’arancio è il colore dell’ottimismo, aiuta a ritrovare la fiducia in sé stessi, a sviluppare la creatività e favorisce l’aumento della concentrazione mentale. Questo colore elimina i sentimenti negativi e ci spinge ad un atteggiamento di apertura alla vita.

Prenditi del tempo per uscire e goderti la bellezza che l’autunno ha da offrire.

Fall foliage

Come abbiamo già detto, con l’arrivo dell’autunno, la natura si trasforma tingendosi di colorazioni dai toni più caldi, regalando spettacoli unici e dando vita al fenomeno del Fall foliage.

Si tratta di un fenomeno naturale per il quale gli alberi, principalmente caducifoglie, perdono il loro colore verde acceso tipico della stagione estiva, lasciando spazio alle sfumature del rosso, arancione e giallo.

Cadendo al suolo, le foglie creano un vero e proprio tappeto naturale con dei colori che riscaldano tutto il panorama.

Negli ultimi anni il fall foliage si è diffuso davvero in tutto il mondo, non solo per la bellezza di questo fenomeno, ma anche per i diversi benefici che produce sulla nostra mente.

Il fall foliage crea in noi armonia, uno stato di piacere e benessere. Camminare su infinite distese di foglie e sentire il loro scricchiolio quando vengono calpestate, aiuta a rilassare la mente e alleviare lo stress, donandoci momenti di serenità.

Periodo di raccolta

Come ben sappiamo l’autunno è il periodo di raccolta, perciò una lunga camminata all’aria aperta può trasformarsi in una bella opportunità.

Finita l’estate, sugli alberi c’è ancora molto da raccogliere e l’autunno risulta essere la stagione ideale. Questa è la stagione ideale per la raccolta dei funghi, delle castagne e delle noci e raccoglierli può rivelarsi un’esperienza divertente, che combina il benessere di una passeggiata all’aria aperta e il piacere della raccolta.

Migliora l’umore

Durante la stagione autunnale, con l’abbassamento delle temperature e l’ingrigirsi del cielo, si possono manifestare stati di malinconia e stress.

Diversi studi hanno dimostrato che camminare immersi nella natura, circondati dai suoi toni caldi, è una vera fonte di felicità. Anche una semplice passeggiata provoca il rilascio di endorfine, connesse alle sensazioni del piacere, e dunque, fondamentali nella regolazione dell’umore.

Le endorfine possono ridurre la depressione, l’ansia e lo stress, e quindi, migliorare l’umore.

SAD (Seasonal Affective Disorder)

Il SAD è un disturbo associato all’umore, di cui alcune persone soffrono durante delle stagioni specifiche, perlopiù autunno e inverno.

La mancanza di sole, infatti, può influire molto negativamente sull’umore di chi soffre di questo disturbo, provocando sintomi simili a quelli della depressione.

Questo perché la diminuzione della luce proveniente dal sole, causa una mancanza di vitamina D. Stare chiusi tra le mura domestiche non aiuta questa condizione.

Camminare all’aria aperta può davvero supportare l’umore e prevenire questo disturbo stagionale.

Aiuta a concentrarsi

Uscire di tanto in tanto all’aria aperta e godersi i fantastici colori, che la natura ci regala in questo periodo, è importantissimo per riuscire a staccare per un po’ dal mondo reale.

Il lavoro, i figli, le commissioni ci stressano inevitabilmente, per questo è fondamentale riuscire a estraniarsi dalle cose quotidiane e donare a sé stessi un momento rilassante.

Così facendo si riuscirà a dare nuovamente il meglio di sé in ufficio e in famiglia con meno ansia e stress e più calma e concentrazione!

Foto di stagione

Se proprio è impossibile uscire perché piove oppure fa davvero troppo freddo, be’ anche in questo caso si può trovare una soluzione: cercare “foto di stagione”.

Provare a mettere sulla scrivania su cui lavoriamo delle foto che rappresentino i colori dell’autunno, come foglie, alberi, viali eccetera, è un metodo molto utile per migliorare le funzioni cognitive.

Un semplice modo per ravvivare l’ambiente sterile e noioso dell’ufficio, oppure per rendere colorata e stagionale la propria casa prima di darsi alle decorazioni natalizie.

About the author

Pia

View all posts