Organizziamo un cleanup: punto sull’inquinamento pt. 2

Nella prima parte ho evidenziato i punti essenziali sull’inquinamento, sulle problematiche ambientali e sui rischi per l’ecosistema. In questa seconda parte, vedremo come organizzare un cleanup (pulizia) ambientale in 5 semplici mosse!

È di fondamentale importanza capire come il nostro contributo possa effettivamente fare la differenza, almeno in quelle che sono delle piccole realtà comunitarie in cui noi possiamo collaborare con una community di volontari per rendere l’ambiente e il paesaggio più puliti e abitabili.

Ed ecco quindi “the ultimate guide” su come mettere insieme un gruppo di “addetti alle pulizie” ambientali????

Cleanup

Il cleanup delle spiagge

Molte persone hanno iniziato ad essere più consapevoli rispetto all’argomento rifiuti e inquinamento.

Per tutelare l’ambiente, alcuni gruppi di volontari decidono di mettersi d’accordo per raccogliere i rifiuti nelle spiagge o nei boschi: questa è un’azione estremamente valida per proteggere l’ecosistema e rendere l’ambiente in cui viviamo più decoroso.

La pulizia delle spiagge o dei boschi può essere portata avanti in solitaria, certamente, ma se ci si organizza in modo da formare un piccolo gruppo di volontari, questa attività potrà diventare di sicuro più divertente e più efficace.

Organizzare un cleanup in 5 step

Ora non resta davvero che capire come organizzare un cleanup di gruppo, con i propri vicini, amici e anche con altre persone all’infuori della propria cerchia sociale.

Può essere un modo per socializzare in questi tempi difficili, oltre che un gesto d’amore nei confronti della natura.

Di seguito vedremo questi 5 step necessari per organizzare questo tipo di evento. Sono perfettamente adttabili ad ogni tipo di esigenza, che si tratti di ripulire una spiaggia, un bosco, la strada vicino casa…

Insomma, l’importante è darsi da fare per raccogliere rifiuti dove non dovrebbero essercene.

Basta munirsi di guanti, possibilmente di scarpe di seconda mano o di stivali di gomma e, ovviamente, dei sacchi per la spazzatura: attenzione alla grandezza dei sacchi! Durante l’ultimo mini evento di 4 persone organizzato da me, abbiamo raccolto 4 sacchi di dimensioni medie pieni di bottiglie di vetro, plastica, lattine e carta, in soli 500 metri da casa.

Questo per sottolineare quanto anche un luogo di campagna abbastanza isolato possa essere inquinato.

Per ultima cosa, anche i bambini possono partecipare a queste attività. Anzi, oserei dire che potrebbero rappresentare un buon modo per consentire ai bambini di capire, facendone esperienza, la gravità degli effetti delle azioni umane sull’ecosistema.

I bambini, poi, amano essere inclusi in attività che considerano “da adulti”, per sentirsi più grandi e responsabili.

Pulizia strade comunali

Mentre per decidere di pulire una spiaggia, serve contattare il concessionario, per decidere di ripulire le strade comunali, specialmente quelle di campagna, non è necessario contattare nessuno.

Tuttavia, se si vuole essere sicuri, si può sempre parlarne con il proprio comune di residenza per conoscere eventuali regolamentazioni in ambito di pulizia e sapere come gestire e dove gettare i rifiuti raccolti.

L’ideale comunque sarebbe promuovere l’iniziativa sui social, o attraverso dei volantini da appendere nei negozi, nelle farmacie sempre che se ne abbia il permesso.

Un metodo ancora migliore per racimolare persone per il vostro gruppo di volontari, sarebbe creare un evento su Facebook ad esempio, e, se si vuole, sponsorizzarlo o renderlo crowdfunding per il materiale necessario all’attività: sacchi, guanti ed eventuali gadgets per coloro che aderiscono all’iniziativa come ad esempio dell’acqua o qualche stuzzichino.

Riassumendo:

Step 1. Trovare un luogo non troppo trafficato che si andrà a ripulire

Step 2. Chiedere al comune del luogo prescelto se sia possibile effettuare questo tipo di attività.

Step 3. Organizzare la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti con degli enti appositi oppure per conto proprio (non molto consigliato).

Step 4. Ora che è tutto organizzato, potrete promuovere ed eventualmente sponsorizzare l’evento nei social, decidendo giorno, luogo e ora del ritrovo. Oppure creare dei volantini da attaccare nei negozi o nelle farmacie, se vi viene consentito.

Step 5. Raccogliere le adesioni ed organizzarsi per acqua e spuntini: queste cose piaceranno molto alle persone, che si sentiranno accolte in un’atmosfera di amicizia.

About the author

Silvia

Sono Silvia, ho 21 anni e sono co-fondatrice di Blancavite, e-commerce che tratta prodotti BIO certificati. Mi occupo del marketing di Blancavite e della sua comunicazione, anche attraverso questo blog. La passione per la scrittura è nata grazie ai miei studi classici: sono sempre stata una persona entusiasta della letteratura sia italiana che straniera. L'obiettivo del blog Blancavite è riuscire a creare sempre più consapevolezza nelle persone sull'argomento "biologico e sostenibilità". Innovazione e sostenibilità sono i valori che voglio trasmettere ai miei lettori.

View all posts